Teen Academy, una web TV per i giovani

Tra i progetti seguiti da LAMA, anche il lancio di una web TV in collaborazione con Fondazione Meyer e Fondazione CR Firenze

Lo scorso dicembre ha preso il via Teen Academy, un laboratorio creativo multimediale rivolto agli adolescenti per dare vita ad una web TV in grado di divulgare messaggi positivi su temi come la malattia, la salute e il benessere in un linguaggio semplice e immediato, spogliato dei tecnicismi medico-scientifici per lasciare più spazio alle sensazioni e alle esperienze di vita quotidiana dei giovani pazienti dell’Ospedale Pediatrico Meyer di Firenze.

A promuovere la Teen Academy sono state Fondazione Meyer e Fondazione CR Firenze e vede il coinvolgimento di LAMA come coordinatore del progetto.

Una scommessa niente affatto scontata visto il carattere innovativo del percorso e le sue molteplici sfaccettature. Teen Academy unisce, infatti, il mondo della malattia con quello della comunicazione digitale passando anche attraverso il teatro. I giovani partecipanti, protagonisti dei video, sono coinvolti attivamente anche nella parte legata alla produzione, guidati e supportati dal direttore creativo Giovanni Micoli, attore e regista fondatore dell’associazione culturale La stanza dell’attore, e da una serie di tecnici e professionisti.

Il primo gruppo di giovani ad aderire con entusiasmo è stato quello composto dai membri del Consiglio dei ragazzi e delle ragazze dell’Ospedale Meyer, organismo nato per coinvolgere i giovani pazienti nelle decisioni dell’Azienda ospedaliero-universitaria. In seconda battuta, si è unito a loro un gruppo di studenti di terza e quarta superiore dei principali istituti fiorentini: Teen Academy, infatti, è anche un percorso che può essere riconosciuto come alternanza scuola-lavoro.

Il ruolo di LAMA ha previsto il coordinamento della parte tecnico-organizzativa che ha permesso al progetto di vedere la luce e diventare realtà. Il team composto da Alessandra Zagli, Caterina Ventura, Sara Barbieri e Serena Leoni, si occupa sia dell’aspetto di formazione dei ragazzi, e della gestione dell’alternanza scuola-lavoro, sia dell’implementazione dei canali multimediali e della strategia di comunicazione social per far conoscere il progetto a fette più ampie di pubblico.

Il progetto ha grande valore per LAMA, in quanto mette a sistema le sue migliori competenze, maturate in ambito salute, giovani e comunicazione digitale.

Il percorso andrà avanti fino a giugno e vede al momento coinvolti circa venti ragazzi e ragazze tra i sedici e i diciassette anni.

Maggiori informazioni sono disponibili sul sito web ufficiale – realizzato insieme agli sviluppatori di Appcademy e da Morgana Design. Teen Academy è anche su Facebook, Instagram (IGTV) e Youtube.

LAVORA CON NOI (marzo 2019)

CHI SIAMO

LAMA è una società di consulenza che progetta e realizza soluzioni per affrontare il cambiamento.
Dal 2007 affianca aziende, enti pubblici e organizzazioni non profit che vogliano avviare processi di innovazione in risposta alle sfide del presente e alla sua complessità, supportandole in tre macroaree di competenze:
– Sviluppo d’impresa;
– Analisi, ricerche e valutazione;
– Design sistemico, comunicazione strategica ed engagement
Principale ambito di azione e sperimentazione sono le città come organismo che racchiude in sé problematiche di sistema e quindi la necessità, nonché l’urgenza, di rispondervi in modo innovativo e integrato. Per questo ha fondato nel 2013 lo spazio di coworking Impact Hub Firenze, dentro cui ha realizzato nel 2016 il Circolo Culturale Urbano BUH!. Dal 2018 gestisce le attività di engagement, comunicazione e gestione temporanea degli spazi della Manifattura Tabacchi di Firenze, ex complesso industriale oggetto di cantiere di rigenerazione urbana.

 

CHI CERCHIAMO

3 posizioni aperte:

  1. un/a collaboratore/rice amministrativo/a (cod. AM/2019)
  2. un/a Mid-weight designer / progettazione grafica (cod. GR/2019)
  3. un/a social media manager (cod. SM/2019)

 

TIPO DI CONTRATTO E DURATA

La collaborazione richiede un impegno di circa 30 ore a settimana, prevede un mese di prova
cui potrà seguire un incarico per 11 mesi, rinnovabile. Retribuzione da discutere in sede di colloquio con il/la candidato/a in base all’esperienza.
Data di inizio contratto: 10 Aprile 2019
Luogo di lavoro: Firenze, ufficio presso Impact Hub Firenze e presso Manifattura Tabacchi.

 


DESCRIZIONE PROFILI

1) un/a collaboratore/rice amministrativo/a (cod. AM/2019)

I candidati dovranno essere in possesso di:

  • competenze di base di contabilità e amministrazione per quanto riguarda le transazioni economiche dell’azienda maturate in minimo 3 anni di esperienza lavorativa;
  • buona competenza e attitudine all’utilizzo di piattaforme/software/gestionali (Chairos,  START, Agenzia delle Entrate, etc.);
  • capacità di relazione con consulenti di settore (consulente del lavoro, commercialista)
  • precisione e abilità nei calcoli, capacità di utilizzo di software specifici (es. Fatture in Cloud) e del pacchetto base Office;
  • buone skills di comunicazione verbale (orale e scritta) sia in italiano che in inglese;
  • adattabilità a contesti diversi;
  • attitudine propositiva e collaborativa.

Competenze aggiuntive apprezzate in fase di selezione:

  • esperienza nella rendicontazione di progetti finanziati da istituzioni a livello regionale e nazionale;
  • esperienza nella rendicontazione di progetti europei (in particolare H2020);
  • esperienza nella partecipazione a meccanismi di controllo di gestione

 

2) un/a Mid-weight designer / progettazione grafica (cod. GR/2019)

Il candidato verrà coinvolto a pieno nei processi di elaborazione creative e consegna degli esecutivi dei progetti (stampa e materiali digitali). Dovrà avere buone capacità organizzative, comunicative e di relazione per collaborare al meglio con il team ma dovrà anche saper lavorare in autonomia (dallo sviluppo creativo del concept alla consegna degli elaborati finali). È richiesta la capacità di gestire più progetti in contemporanea in un contesto flessibile con massima disponibilità.

I candidati dovranno essere in possesso di:

  • Laurea triennale o magistrale in ambiti coerenti;
  • Esperienza lavorativa di almeno 2 anni (preferibile)
  • Ottima conoscenza della Suite Adobe (Illustrator, Indesign, Photoshop);
  • Conoscenza dei processi di stampa e conseguente preparazione dei files
  • Discreta conoscenza della piattaforma WordPress e dei linguaggi di programmazione Html e CSS (un plus ma non fondamentale);
  • Spiccato senso creativo e capacità di sviluppare brief e concept su indicazione del team ma anche in autonomia;
  • Capacità di organizzazione del lavoro per gestire al meglio le diverse scadenze;
  • Capacità di interazione con team multidisciplinari;
  • Buone skills di comunicazione verbale (orale e scritta) e visuale, sia in italiano che in inglese;
  • Adattabilità a contesti diversi e flessibilità di organizzazione;
  • Curiosità e motivazione;
  • Attitudine propositiva e collaborativa

 

3) un/a social media manager (cod. SM/2019)

I candidati dovranno essere in possesso di:

  • laurea triennale o magistrale;
  • competenze di base su copywriting e di post-produzione immagini (anche da mobile);
  • competenze di base di web marketing;
  • competenze di web writing e blogging;
  • buone competenze di social media management e social media advertising, comprovate in precedenti esperienze di lavoro/tirocinio negli ultimi 2 anni;
  • capacità di interazione con team multidisciplinari;
  • buone skills di comunicazione verbale (orale e scritta) e visuale, sia in italiano che in inglese;
  • flessibilità e adattabilità a contesti diversi;
  • curiosità e capacità di studio e aggiornamento continui;
  • attitudine propositiva e collaborativa.

 


COME INVIARE LA PROPRIA CANDIDATURA

Gli interessati dovranno inviare entro il 31 Marzo p.v. i propri CV corredati da lettera di presentazione e portfolio (o equivalenti referenze consultabili) all’indirizzo: francesca.mazzocchi@agenzialama.eu

Solo per il profilo (cod. GR/2019) inviare candidatura a: francesca@manifatturatabacchi.com

I candidati ritenuti idonei saranno ricontattati e invitati per un colloquio entro il 5 aprile 2019.
Per informazioni scrivere agli stessi indirizzi o chiamare il numero 055 576962

09/11 What’s next on making?! OpenMaker – il nostro progetto sulla manifattura 4.0

Intelligenza diffusa per la manifattura di domani

OpenMaker è un acceleratore per la sperimentazione diffusa e open di innovazione 4.0 nella manifattura italiana.

Attraverso una piattaforma on line e una serie di eventi sul territorio italiano, OpenMaker crea community distribuite e multidisciplinari per rendere più efficiente e competitiva l’industria italiana.

Storia, know-how, tradizione, sapere imprenditoriale, sono tutti aspetti che rendono la manifattura un volano importante per lo sviluppo e la crescita della Toscana, dell’Italia e dell’Europa, a patto che si sappia innovarli e renderli competitivi verso le sfide del presente.

Una community di innovatori per la manifattura 4.0

Oggi, un’intera generazione di makers e innovatori in tutto il mondo sta sperimentando l’innovazione aperta e distribuita, collaborando attraverso piattaforme digitali, tecnologie open source e spazi fisici di co-creazione come i fablab.

Sono i pionieri di un nuovo modello produttivo, che mette al bando la produzione e il consumo di massa in favore di un modello in cui il fare artigianale e la customization sono i caratteri portanti, la produzione è un’esperienza, e l’innovazione è orizzontale e collaborativa. Questa nuova making economy è quella in cui si dà valore alle conseguenze e al contesto, rendendo obsolete le supply chains globali ed i modelli di business tradizionali.

OpenMaker mira a favorire la transizione verso questo nuovo modello produttivo, mettendo in rete innovatori, makers, imprenditori della manifattura, ricercatori e appassionati di tecnologie, favorendone la collaborazione diffusa.
Attraverso opportunità di ispirazione, networking, conoscenza e finanziamento per lo sviluppo di idee e prototipi innovativi, OpenMaker accelera il passaggio verso la manifattura 4.0.

Non solo dire, ma FARE: qui potete vedere i prototipi VERI nati da questa collaborazione

PROSSIMI APPUNTAMENTI: 9 Novembre 2018 c/o Impact HUB Firenze, evento nazionale di presentazione dei prototipi realizzati (invitation coming soon).

Resta sempre aggiornato con la Newsletter OpenMaker

 

05/10 FARE SPAZIO: community engagement e spazi collaborativi nei progetti di cooperazione internazionale

Una tavola rotonda in cui ONG e associazioni condivideranno le esperienze maturate in progetti di cooperazione internazionale e nazionale sul recupero di spazi in disuso attraverso dinamiche di community engagement per la creazione di spazi collaborativi – dal coworking al centro comunitario.

La tavola rotonda articolerà il confronto attorno a queste domande:

  • Quali metodi sono stati utilizzati per stimolare la partecipazione delle comunità coinvolte nel vostro progetto? Quali sono state le lezioni apprese dall’utilizzo di questi metodi?
  • Avete accompagnato lo sviluppo di competenze dei soggetti coinvolti? Su quali competenze avete lavorato? Quali sono stati i learning outcomes? E quali i risultati in termini di empowerment individuale e collettivo?
  • Quali sono le nuove forme di lavoro e professionalità che emergono da questa esperienza? Che domanda di lavoro si esprime nelle dinamiche generate attraverso questo tipo di interventi?
  • Quali sono state le sfide legate alla governance degli spazi?
  • Quali sono state le sfide legate al trasferimento di metodi, competenze e modelli? Quali le opportunità date dalla possibilità di lavorare in network ed in partnership con realtà che svolgono attività simili in altri contesti?

“Fare Spazio” è un evento organizzato da LAMA ed Oxfam Italia, con la partecipazione di ACRA, ANCI Toscana, Associazione Pontes, COSPE, Impact Hub Firenze

La tavola rotonda si terrà il 5 Ottobre, dalle 18.00 alle 19.30, nello Spazio Eventi di Impact Hub Firenze.

Per partecipare è gradita l’iscrizione, qui.

22/09 LUOGO COMUNE | Verso un libro bianco per la rigenerazione urbana

La sfida della rigenerazione urbana e della creazione di spazi e communities intelligenti è uno dei terreni d’innovazione più stimolanti, nonchè più urgenti, per ridare vita a periferie e contesti urbani a lungo dimenticati.

L’idea e la necessità di stendere un libro bianco nasce dal tentativo di rendere organiche alcune riflessioni ed esperienze che stanno maturando nel contesto nazionale, ma anche di tentare di massimizzare l’impatto nella direzione di uno sviluppo ambientale ed urbano sostenibile, in un momento storico in cui interessi privati e pubblici sembrano poter convergere verso un vantaggio collettivo.

Il tema della rigenerazione è stato negli ultimi anni affrontato ed approfondito da vari soggetti: pubbliche amministrazioni, fondazioni, università, operatori culturali; e da vari punti di vista, collegati alla ricerca, agli investimenti pubblici, alle progettualità dal basso. Oggi entrano nella conversazione su questo tema nuovi importanti players: gli investitori immobiliari. La dimensione del mercato incontra i temi della sostenibilità, non solo come asset finanziario da valorizzare, ma come strumento per aumentare il valore dei progetti immobiliari.

Pubblico, privato, fondi, professionisti e comunità si trovano ad operare nello stesso terreno, a volte insieme, a volte condividendo alcuni scopi, non sempre dialogando o condividendo una prospettiva comune.

Con il Libro Bianco vorremmo tentare di disambiguare il termine rigenerazione urbana e provare a far convergere i diversi soggetti su alcune condizioni e sfide comuni, per il futuro.

Vogliamo farlo costruendo un percorso fatto di relazioni, contenuti e di esperienze.

Sabato 22 Settembre alla Manifattura Tabacchi di Firenze organizziamo il primo appuntamento di questo percorso: un workshop su invito con un primo round di interlocutori, tra cui Pubbliche Amministrazioni, esperti, urbanisti, fondi immobiliari, imprese del settore, fondazioni, università ed istituti di credito.

Gli steps successivi prevederanno ulteriori incontri e l’utilizzo di una piattaforma web su cui restare in contatto e poter contribuire alla scrittura del Libro Bianco, allargando la platea dei soggetti e dei punti di vista.

Le iscrizioni per il workshop del 22 sono chiuse, è però possibile manifestare il proprio interesse ad aderire all’iniziativa segnalando la propria disponibilità a: francesca.mazzocchi@agenzialama.eu

Qui il materiale del primo workshop LUOGO COMUNE